giovedì 13 febbraio 2014

Cosa fare in caso di morte improvvisa, aggiornamento febbraio 2014

Qualche anno fa ho scritto un post in cui esprimevo le mie volontà in caso di morte improvvisa. Quello che segue è il post aggiornato.
Pregasi rispettare le volontà, altrimenti le mie maledizioni vi perseguiteranno per il resto dei vostri giorni.


Post funereo.

E' da tanto che penso a quello che vorrei fosse fatto in caso di morte improvvisa.

Mi piacerebbe che le mie volontà fossero rispettate, e così ho deciso di renderle pubbliche in questo messaggio, per evitare qualsiasi tipo di fraintendimento. Anche perché poi non avrò modo di rompere più le scatole, quindi per favore rispettate i miei ultimi desideri.

Ecco le semplice regole:

1. Il funerale dev'essere laico.
Non voglio funerali religiosi né preti che vengano a benedire me o la mia tomba. Non voglio che al mio funerale si parli di vita eterna, di resurrrezione nel giorno del Giudizio e altre minchiate altre cose in cui non credo.
Eviterei anche santificazioni inopportune della mia persona fatte da preti che non mi hanno mai conosciuto. Anzi, sarebbe simpatico parlare dei miei lati negativi, che di certo non mancano, così il distacco sarà meno doloroso.

2. Il luogo dove la mia bara sarà esposta per le visite non dev'essere scuro.
Di oscurità ce ne sarà molta dopo, quindi meglio approfittare delle ultime ore di luce. Finestre aperte se il clima fuori non è particolarmente siberiano, luce naturale.
Non voglio neanche luci da discoteca, sia chiaro, però un po' di illuminazione non fa male e rende l'atmosfera meno funerea.
Possibilmente usare lampade a basso consumo energetico, per dare un'impronta politicamente corretta al tutto.

3. La vegliaNella prima versione del post funereo avevo espresso il desiderio di un sottofondo musicale durante la veglia. Ora ho cambiato idea: ci sarà un sottofondo, ma cinematografico. La veglia si terrà in una sala dotata di grande schermo dove scorrono i film che più ho amato nella mia esistenza, con tanto di programmazione esposta ed eventualemente disponibile su apposito sito internet.
- Ehi, vieni alla veglia di Kurtz domani alle 18, ché proiettano Apocalypse Now?
- No grazie, pensavo di andare alla veglia delle 21, quando proietteranno Underground.

Vorrei ricordare che le proiezioni saranno in lingua originale con sottotitoli in italiano e saranno del tutto gratuite!!! Non vorrei che qualche amico particolarmente avaro improvvisasse una biglietteria per intascarsi qualche soldo.

Per quanto riguarda la lista dei film da proiettare, basta sfogliare questo blog per sapere i registi e i film che mi piacciono.


4. Donazioni di organi
Tutto cio' che è donabile del mio corpo dev'essere donato.
Magari prima di iniziare a tagliare datemi un pizzicotto per vedere se sono veramente morto :-)

5. Fiori 
Invece di fiori, preferirei che fossero fatte delle donazioni ad enti fidati di beneficienza. Su questo lascio discrezione a chi farà il versamento.
Magari due margherite di campo fanno piacere, ma non pensateci neanche a spendere centinaia di euro in fiori.
Per le associazioni a cui destinare i soldi, vi lascio libera scelta. Evitate se possibile associazioni in favore dell'acquisto del nuovo Mercedes di Briatore o cose del genere.

6. Cibo e bevande
Durante la veglia devono essere disponibili per gli ospiti delle bevande, alcoliche e non, e qualche cosa da mangiare. Che qualcuno faccia un brindisi alla mia memoria: sarebbe un bel modo per essere ricordato.

7. Nel caso di situazioni critiche irreversibili, staccate la spina.
Se qualche prelato pelato si oppone, fatelo di nascosto. C'è scritto sul blog che è una mia volontà, non sarete accusati. In ogni caso, vi autorizzo ad usare qualcosa dei miei pingui conti in banca per le spese legali.


8. Alla ricorrenza di un anno della morte ricordatemi con un incontro tra amici e parenti.
Un po' di musica, due chiacchiere, qualche foto di me e magari un bel film. Eh, ma non me mettete i Blockbuster. Io vi vedo! Preferisco qualcuno dei mattoni che a me piacciono tanto ;-) 

9. Sepoltura o cremazione?
Cremazione. Le ceneri disperse nel vento e nel mare, quello di Locri. Alla fine è pur sempre la mia città natale, anche se ci manco da 18 anni.
E fate attenzione quando disperdete le ceneri, fate attenzione a non essere controvento: non vorrei che vi capitasse come ne Il grande Lebowski, quando si ritrova con le ceneri del suo amico sulla faccia !!!

1 commento:

davide garota ha detto...

NOn ti conosco ma sei un grande.
Quasi quanto Lebowski, si.